ultimi ordini

  •  
    Sarah H., Burpengary
  •  
    Erick E., Rio Grande
  •  
    Sephan S., Greifswald
  •  
    Kurt D., Berlin
  •  
    Μαρία Î., Ναύπακτος
  •  
    Ago T., Valjala
  •  
    manuel M., alfaro
  •  
    Miguel V., Cuenca
  •  
    Rafael F., Almazora
  •  
    Philippe B., La Cellette
  •  
    muriel A., brassac les mines
  •  
    manuela S., Paris
  •  
    talal A., Northampton
  •  
    julianie C., Saint Laurent du maroni
  •  
    PATRICIA C., Sainte-Rose
  •  
    SPIROS M., GAIOS - PAXOS
  •  
    Rábaközi I., Szolnok
  •  
    Eithne T., New Ross co Wexford
  •  
    Faisal A., Mishref
  •  
    Lora M., Bago Gallera, Davao City
  •  
    Aleksandr S., Magadan
  •  
    Martin S., Sunne
  •  
    Carolena B., Malmo
  •  
    Oskar W., Henån
  •  
    Erland P., Lidköping
  •  
    Aleksander Z., Globoko
  •  
    Vardan A., Fresno
  •  
    Brandon B., Fairbanks
  •  
    Sergei P., Port Townsend
  •  
    Mary-Jo B., Dover

Famiglia di cipolle


Scalogno lunghi Bulbi

Scalogno lunghi Bulbi

Prezzo 2,50 € - SKU: P 404
,
5/ 5
<h2><span style="text-decoration:underline;"><em><strong>Scalogno lunghi Bulbi</strong></em></span></h2> <h2><span style="color:#d0121a;"><strong>Prezzo per pacchetto di 5 bulbo.</strong></span></h2> <p>Lo <b>scalogno</b> (<i><b>Allium ascalonicum</b></i> <small>L.</small>), detto anche <i>scalogna</i>, è una pianta della famiglia Liliaceae (Amaryllidaceae secondo la moderna classificazione APG). È affine alla cipolla, con la quale condivide molte caratteristiche e similitudini di utilizzo. Il nome designa tanto la pianta quanto il suo bulbo.</p> <h2><span class="mw-headline" id="Storia">Storia</span></h2> <div class="thumb tright"> <div class="thumbinner"> <div class="thumbcaption">Il sito abbandonato dell'antica Ascalona, opera dell'incisore Pierre Nicolas Ransonnette (1745-1810).</div> </div> </div> <p>Le prime zone in cui lo scalogno è comparso si trovano in Asia centrale (Turkmenistan, Uzbekistan, Kirghizistan, Afghanistan), regione in cui molte specie esistono ancora allo stato selvatico. Da qui la pianta si sarebbe diffusa verso l'India e verso il Mediterraneo orientale, anche se le zone esatte in cui le prime varietà di scalogno sarebbero state addomesticate non sono ancora state individuate.</p> <p>Il nome, scientifico quanto volgare, sembra derivare da quello dell'antico porto mediterraneo di Ascalona, situato nella parte meridionale dell'odierno Israele poco a nord di Gaza. Plinio scrive che i greci avevano sei tipi di cipolle, tra cui appunto la scalogna, mentre lo scrittore del I secolo Columella sostiene le virtù dello scalogno, affermando che questa cipolla è la migliore di tutte le varietà. Non è tuttavia certo, date le somiglianze fra alcune varietà di cipolle e gli scalogni, se gli Antichi si riferissero alle stesse varietà a noi note.</p> <p>Lo scalogno che coltiviamo attualmente arrivò in Europa tra il XII-XIII secolo per opera dei crociati che rientravano dalla Terra santa (si ricordi la Battaglia di Ascalona durante la prima crociata); già nel Duecento in Francia, lo scalogno aveva un ruolo importante nella cucina tradizionale. In un codice manoscritto del secolo XIV conservato presso la Biblioteca universitaria di Bologna vengono citate torte a base di scalogno.</p> <p>Alcune fonti riportano che lo scalogno sia stato introdotto nelle Americhe da Hernando de Soto durante la sua esplorazione della Louisiana.</p> <p>Lo scalogno era ritenuto già dagli antichi uno stimolante delle funzioni sessuali (come tale è citato anche da Ovidio) e nelle campagne di tutta Italia molte leggende popolari attirbuiscono allo scalogno proprietà afrodisiache: il medico romano Castore Durante scrisse degli effetti eccitanti dello scalogno in un libro pubblicato nel 1586.</p> <h2><span class="mw-headline" id="Descrizione">Descrizione</span></h2> <p>Lo scalogno è una pianta di circa 20–30 cm di altezza, con foglie cilindriche.</p> <p>Tutte le varietà di scalogno assomigliano alle cipolle, ma a differenza di queste posseggono un bulbo composito (non unico) e, almeno tradizionalmente, prediligono una riproduzione per via vegetativa. L'infiorescenza, quando si manifesta in alcune varietà appositamente selezionate, è, come in tutte le specie del genere <i>Allium</i>, di tipo ombrellifero, e i semi sono piccoli e neri.</p> <p>Il bulbo è tunicato come quello della cipolla, ma più piccolo (generalmente il suo diametro una volta pelato non supera i 4–5 cm), ed è spesso composto da due o tre più piccoli bulbilli uniti in un bulbo tunicato unico poco più grande, nel complesso leggermente più affusolato della cipolla. In genere raggiunge un peso che varia da 5 a 25 grammi circa ed è di diverse varietà, che si distinguono tra loro in funzione del colore delle guaine esterne (verde violaceo, rosso, rosso-bruno, rosso rosaceo, viola, giallo, grigio e bianco), della loro forma (sferica, rotondeggiante e allungata) e infine dal sapore, il quale è molto influenzato anche dalla zona di coltivazione.</p>
P 404
Scalogno lunghi Bulbi
  • Nuovo
Semi di Cipolla D'inverno (Allium fistulosum)

Semi di Cipolla D'inverno...

Prezzo 1,55 € - SKU: P 413
,
5/ 5
<h2><span style="text-decoration:underline;"><strong><em>Semi di Cipolla D'inverno (Allium fistulosum)</em></strong></span></h2> <h3><span style="color:#fd0101;"><strong>Prezzo per confezione da 50 (0,13 g) semi.</strong></span></h3> <p><span>La cipolla d'inverno (Allium fistulosum L., 1753), detta anche cipolletta, cippolletta o cipollotto, è una pianta appartenente alla famiglia Liliaceae.</span></p> <p><span>La specie fu descritta da Linneo e pubblicata per la prima volta in Species Plantarum 1: 301. 1753.[6] In base alla recente classificazione APG III, la cipolla d'inverno appartiene alla famiglia delle Amaryllidaceae (ex Alliaceae)</span></p> <p><span>Originaria dell'Asia centrale, Cina nord-occidentale, Asia orientale o Siberia, l'allium fistolosum è una pianta erbacea perenne, sempreverde in climi temperati[10] e annuale in quelli rigidi, che forma cespugli alti fino a una quarantina di centimetri e larghi fino a mezzo metro.</span></p> <p><strong><span>La cipolla d'inverno si differenzia dalla cipolla:</span></strong></p> <p><span>per gli scapi fiorali più corti. Mostra Infiorescenze ombrelliformi di forma sferica (dai 2 ai 7 cm di diametro), con fiori viola, e piccoli semi neri simili a quelli della cipolla.</span></p> <p><span>per i bulbi più piccoli, che sono oblungo-ovoidei, non troppo più larghi dello stelo, leggermente asimmetrici, bianchi o rosa e di norma proliferi.</span></p> <p><span>per le foglie, che si sviluppano in cespi dal bulbo e sono fistolose (ovvero cave, da cui il nome scientifico) di color verde scuro con sfumature di blu (verde glauco).</span></p> <p><span>Ne esistono varie cultivar, che si caratterizzano per la resistenza al freddo, il colore della buccia (rossa o bianca) e la larghezza dei gambi. Alcuni ibridi sterile sono stati ottenuti incrociando la specie con altre del suo genere, in particolare la cipolla.</span></p> <p><strong><span>Traduzione in altre lingue</span></strong></p> <p><span>In inglese viene indicata come Welsh onion (dove l'aggettivo Welsh non significa gallese, ma mantiene il significato originale dell'anglo-sassone welisc, straniero[7][9]), Japanese bunching onion (cipolla a fascio giapponese), e i più ambigui green onion, salad onion, spring onion (in inglese britannico) scallion (in inglese USA), escallion (in Inglese giamaicano), anche se questi termini si possono riferire anche a altre piante dello stesso genere. In francese i suoi nomi comuni sono ciboule, cive, oignon d'Espagne (cipolla di Spagna), chiboule o ail fistuleux (aglio fistoloso). Viene indicata sotto i nomi di Schnittzwiebel (cipolla tagliata), Winterzwiebel (cipolla di inverno) o Frühlingszwiebel (cipolla di primavera) in tedesco, di cebolleta in spagnolo e di cebolla china (cipolla cinese) in Perù, 蔥 (pinyin: cōng ; pronunciato « tsong » in tono elevato) in cinese, negi (葱 / ネギ?) in giapponese e </span><span>파</span><span> (pa) in coreano.</span></p> <p><strong><span>Coltivazione</span></strong></p> <p><span>Sebbene in Europa la cipolla d'inverno sia soprattutto una pianta ornamentale, in altre aree del mondo è coltivata principalmente a scopo alimentare, ma non è mai divenuta un vero prodotto industriale, ed è principalmente prodotta in loco e consumata fresca.</span></p> <p><span>Attestata in Cina fin dal II secolo a.C. e in Giappone dal VI secolo d.C., la sua area di coltivazione principale si estende attualmente dall'Indonesia fino alla Siberia[8]. Risulta anche molto diffusa in Africa, nelle aree attorno al fiume Congo e negli stati che si affacciano sul Golfo di Guinea[8].</span></p> <p><span>Si tratta di una specie rustica, adatta a tutti i climi (resiste al gelo, se opportunamente protetta[13], ma cresce bene anche ai tropici), che in genere cresce raramente allo stato spontaneo, e si adatta bene alla coltura in vaso[10], sui terrazzi</span></p> <p><span>Richiede un suolo fresco e friabile, leggermente acido e ben drenabile, ma in generale si adatta meglio a qualsiasi tipo di suolo rispetto alla cipolla.</span></p> <p><span>Si moltiplica per semina, per divisione dei cespi o tramite bulbo. I semi si piantano in primavera a dimora (fine marzo, inizio aprile) o i bulbi in autunno. Nessun trattamento pregerminativo è necessario. Se si piantano i semi, la raccolta avviene l'anno successivo quando si formano dei cespi. A lato delle piante che montano a seme, inutilizzabili per il consumo, se ne formano altre che possono essere raccolte. Ogni tanto è opportuno estirpare i cespi e ripiantare le migliori piante a 25 cm di distanza l'una dall'altra, rincalzando periodicamente le file.</span></p> <p><span>Varietà più adatte ai climi rigidi tendono a perdere le foglie in inverno.</span></p> <p><span>Fra i suoi parassiti più comuni compaiono tripidi, la mosca della cipolla (Delia antiqua), la falena porro (Acrolepiopsis assectella).</span></p> <p><span>In colture commerciali, la raccolta viene fatta tirando i ciuffi ed i cipollotti sono venduti in fasci.</span></p> <p><strong><span>Conservazione</span></strong></p> <p><span>la cipolla d'inverno deve essere consumata fresca, perché non può essere essiccata. Le foglie si congelano facilmente.</span></p> <p><strong><span>In cucina</span></strong></p> <p><span>Spesso viene cotta (in fritti, zuppe e minestre), anche se è consigliato non in modo eccessivo, ma può essere utilizzato cruda (comprese le foglie) per insaporire un piatto dopo la cottura come si farebbe con l'erba cipollina o per la preparazione di insalate[8]. Le sue foglie aromatiche sono consumate sia come condimento che in insalata, come quelle di altre specie possono essere servite ripiene di fiocchi di latte</span></p> <p><strong><span>Russia</span></strong></p> <p><span>Il bulbo è usato tagliato o tritato, come condimento o al posto della cipolla.</span></p> <p><strong><span>Estremo Oriente</span></strong></p> <p><span>È particolarmente amato in Estremo Oriente (Cina, Sud-Est asiatico), dove è secondo per importanza soltanto alla cipolla, venendo impiegato in piatti a base di pasta, riso fritto, carne in wok, insalate, zuppe. Serve anche, tritato e servito in frittelle, come accompagnamento all'anatra alla pechinese.</span></p> <p><strong><span>Giappone</span></strong></p> <p><span>In Giappone, dove viene chiamata negi, la cipolla d'inverno è un ingrediente della zuppa Misoshiru, del negimaki (involtini di carne di vitello e cipolla)[14], e spesso è utilizza affettata come condimento in svariati piatti tra i quali teriyaki, takoyaki, zaru soba, natto e tofu. È l'ingrediente principale del negiyaki, una versione più fina dell'okonomiyaki in cui il cavolo viene sostituito dal negi.</span></p> <p><strong><span>Utilizzi terapeutici</span></strong></p> <p><span>Possiederebbe proprietà antiscorbutiche, antisettiche, bechiche, ipoglicemizzanti[4], diuretiche, espettoranti e lassative.</span></p> <p><span>In Cina è un ingrediente della medicina tradizionale.</span></p>
P 413
Semi di Cipolla D'inverno (Allium fistulosum)
  • Nuovo

Semi di Cipolla Egiziana o Cipolla Che Cammina

Semi di Cipolla Egiziana o...

Prezzo 7,95 € - SKU: P 353
,
5/ 5
<!DOCTYPE html> <html> <head> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=UTF-8" /> </head> <body> <h2><strong>Semi di Cipolla Egiziana o Cipolla Che Cammina </strong>(Allium proliferum)</h2> <h2><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per Pacchetto di 3 cipolle.</strong></span></h2> <p>Volete una cipolla che non soffra il freddo e facile facile da coltivare? La cipolla egiziana (Allium cepa var. viviparum proliferum) fa al caso vostro. La cipolla egiziana, detta anche cipolla albero o cipolla che cammina, è una cipolla insolita e ‘curiosa’, perché produce al posto del fiore una corona di piccoli bulbilli, perfettamente formati, in pratica delle cipolle in miniatura.</p> <p>Era una rarità nell’orto dei contadini di una volta, ma lo è anche oggi: la sua diffusione è alquanto limitata. Eppure ha tutte le caratteristiche per piacere perché la sua coltivazione non ha nessun tipo di difficoltà: basta staccare i bulbilli dalla pianta madre ed interrarli, può trascorrere l’inverno in pieno campo perché non teme il gelo ed è resistente a molte malattie. E’ possibile effettuare la semina sia in primavera che in autunno.</p> <p>Se la cipolla non viene tolta dal terreno, tranquillli, lei rivegeta comunque nuovamente. La cima di questa cipolla, che può raggiungere anche 1 m e 20 cm di altezza (forse per questo cipolla albero), si piega lentamente sotto il peso della sua stessa testa fino a toccare il suolo, dove radicherà dando origine a nuove piante. Da qui il nome di ‘cipolla che cammina’.</p> <p>Come si consuma? La cipolla che sta nel terreno, dalla pezzatura medio-grande e dalla buccia piuttosto coriacea, si consuma come una normale cipolla, mentre i bulbilli si utilizzano come le cipolline. Sono molti buoni anche sotto aceto, ma in questo caso è meglio raccoglierli prima della maturazione completa, ovvero prima che si formi il tipico rivestimento rosso.</p> </body> </html>
P 353
Semi di Cipolla Egiziana o Cipolla Che Cammina
  • Nuovo
Semi di Cipolla bianchi...

Semi di Cipolla bianchi...

Prezzo 1,45 € - SKU: VE 97
,
5/ 5
<h2><span style="font-size: 14pt;" class=""><strong><em>Semi di Cipolla bianchi Paris Silverskin</em></strong></span></h2> <h2 id="short_description_content" class="rte align_justify"><span style="color: #ff0000; font-size: 14pt;"><strong>Prezzo per confezione da 200 (1g) o 4000 (20g) semi.</strong></span></h2> <div id="idTab1" class="rte"> <p>Molto comuni, hanno forma tondeggiante o ovale, e il colore della polpa, e delle sottili lamine papiracee esterne è bianco candido, il sapore delle cipolle bianche è n genere poco aromatico, ma dolce, queste cipolle sono coltivate soprattutto per l’industria conserviera, ma vengono comunemente anche vendute fresche sul mercato. Molto diffusa nel nord Italia è la cipolla bianca di chioggia, dal colore quasi perlaceo, nel centro sud più diffusa è la cipolla banca di Barletta. Queste varietà di cipolla sono particolarmente adatte a venire seminate in estate, per un raccolto primaverile, o in primavera, per un tardo raccolto estivo.</p> </div><script src="//cdn.public.n1ed.com/G3OMDFLT/widgets.js"></script>
VE 97 (1g)
Semi di Cipolla bianchi Paris Silverskin
  • Nuovo

Consigliamo questa pianta! Abbiamo testato questa pianta.
Semi di Cipolla White Lisbon  - 2

Semi di Cipolla White Lisbon

Prezzo 1,25 € - SKU: P 192
,
5/ 5
<h2><strong>Semi di Cipolla White Lisbon</strong></h2> <h2><span style="color:#ff0000;">Prezzo per confezione da 250 (1 g) semi.</span></h2> <p>Queste cipolle (Allium cepa) crescono molto velocemente e hanno un sapore piccante. Una volta raccolte sono già pronte per insaporire i tuoi piatti preferiti!</p> <p><strong style="color:#008000;">Metodo di semina</strong></p> <p>Scegli un posto luminoso in giardino e semina le cipolle tra marzo e Agosto.</p> <p>Allenta bene il terreno per almeno 30 cm di profondità. Praticare una fessura di circa 1 cm di profondità, mischiare le sementi con della sabbia asciutta e distribuirle manualmente nella fessura. Coprire con 0,5 cm di terra, compattare delicatamente il terreno e annaffiare. Mantenere 20 cm di distanza tra un filare e l'altro. Proteggi le piante dal gelo.</p> <p>I semi germinano in 6-14 giorni.</p>
P 192
Semi di Cipolla White Lisbon  - 2
  • Nuovo
Semi di cipolla gigante - Globemaster  - 4

Semi di cipolla gigante -...

Prezzo 1,95 € - SKU: MHS 31
,
5/ 5
<h2><strong>Semi di cipolla gigante - Globemaster (Allium Giganteum)</strong></h2> <h2><span style="color:#ff0000;"><strong>Prezzo per confezione da 10 semi.</strong></span></h2> <p>Questi fiori sono assolutamente enormi! Misurano un enorme 20 cm di larghezza! Questa varietà di Allium produce un eccellente fiore essiccato. Sono anche i preferiti delle api.</p> <p>Wikipedia:</p> <p>L'Allium giganteum, noto anche come cipolla gigante, è una pianta bulbosa perenne del genere cipolla, usata come pianta da fiore in fiore e che cresce fino a 2 metri. È l'allium ornamentale più alto nella coltivazione comune. All'inizio dell'estate, compaiono piccoli globi di intensi capolini viola (ombrelle), seguiti da interessanti teste di semi. Una cultivar popolare, 'Globemaster', è più corta (80 centimetri) ma produce teste di fiori molto più grandi, viola intenso (15-20 centimetri). Entrambe le varietà hanno ottenuto il premio al merito da giardino della Royal Horticultural Society.</p> <p>NOME: Aliant gigante "Globemaster"</p> <p>NOME SCIENTIFICO: Allium Giganteum</p> <p>COLORE: viola 6 - 8 "teste di fiori rotonde</p> <p>BLOOM TIME: tarda primavera - metà estate</p> <p>ZONA DI DUREZZA: 4 - 9</p> <p>Propagazione:</p> <p>Utilizzare sempre terreno di piantagione sterilizzato.</p> <p>Inumidire i terreni di semina, posizionare i semi fini sul terreno e coprirli leggermente.</p> <p>Stratificare i semi posizionando la pentola in un sacchetto di plastica a ca. 5 ° C.</p> <p>Dopo 3-4 settimane posizionare la pentola alla temperatura di germinazione, ca. 15 ° C.</p> <p>Entro 1-? mesi i semi germineranno, la germinazione può essere molto lenta.</p>
MHS 31
Semi di cipolla gigante - Globemaster  - 4
  • Nuovo
Semi di cipolla Brunswick  - 2

Semi di cipolla Brunswick

Prezzo 1,35 € - SKU: P 117 RB
,
5/ 5
<h2><strong>Semi di cipolla Brunswick</strong></h2> <h2 style="font-family:'Helvetica Neue', Helvetica, Arial, sans-serif;color:#333333;"><span style="color:#ff0000;"><strong>Prezzo per confezione da 250 (1 g) semi.</strong></span></h2> <p>La cipolla Cipolla Brunswick rossa è una pianta biennale , anche se in realtà è coltivata come annuale .Infatti nella prima stagione di crescita, forma il bulbo, successivamente , se non viene raccolta , germoglia e sviluppa un'infiorescenza centrale , dalla quale si genereranno i semi .</p> <p>Si semina tra Marzo e Aprile e tra Agosto e Settembre . Varietà  resistente al freddo : riesce a germinare anche intorno allo 0°-1° grado centigrado !</p> <p>I semi vanno disposti a 15 cm nella fila e a 25 tra le file . La raccolta avviene generalmente dopo 5 mesi dalla semina . Le annaffiature devono essere regolari e costanti nei primi mesi ,fino a sospenderle completamente circa un mese prima del raccolto .</p> <p>Una volta raccolti i bulbi , vanno conservati in un posto fresco ed asciutto .</p>
P 117 RB
Semi di cipolla Brunswick  - 2
  • Nuovo
Semi di cipolla Gialle Olandese  - 1

Semi di cipolla Gialle...

Prezzo 1,75 € - SKU: VE 22 (1g)
,
5/ 5
<h2 class=""><strong>Semi di cipolla Gialle Olandese</strong></h2> <h2><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per confezione da 250 (1 g) semi.</strong></span></h2> <p>Famosa varietà di cipolla olandese considerata particolarmente gustosa ed è uno dei più antichi tipi di cipolla olandese. Cipolla aromatizzata per cucinare. I frutti hanno una polpa soda e un sapore delicato con buona speziatura. La cipolla gialla ha buone qualità di conservazione. Che la cucina sia orientale, africana o olandese: la cipolla gialla olandese è indispensabile in ogni cucina. Lampadine resistenti facili da coltivare.</p> <p>La cipolla ha una buona tolleranza all'umidità e, quindi, può sopravvivere estati fresche e umide senza problemi.</p> <p>Pianta a 15 cm di distanza, 2 cm sotto la superficie Raccogli quando le cime muoiono. Il raccolto può essere conservato in un luogo fresco e asciutto, oppure tagliato a dadini e congelato. Zone perenni 3-9.</p><script src="//cdn.public.n1ed.com/G3OMDFLT/widgets.js"></script>
VE 22 (1g)
Semi di cipolla Gialle Olandese  - 1
  • Nuovo

Questa pianta ha frutti giganti
Semi di Gigante Cipolla The Kelsae 2 - 6

Semi di Gigante Cipolla The...

Prezzo 2,00 € - SKU: P 65 K
,
5/ 5
<!DOCTYPE html> <html> <head> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=UTF-8" /> </head> <body> <h2><strong>Semi di Gigante Cipolla The Kelsae</strong></h2> <h2><strong><span style="color: #ff0000;">Prezzo per Pacchetto di 8 o 15 semi.</span> </strong></h2> <p>110 giorni. Allium cepa. La pianta produce una gigantesca cipolla bianca dolce da 4 kg. La Kelsae Sweet Giant Onion detiene il Guinness World Record per la cipolla più grande del mondo a quasi 5 kg e 83 cm di diametro! Ha un sapore dolce delicato unico. Stupisci i tuoi vicini e prova a coltivare una cipolla dalle dimensioni da record mondiale. Varietà per lunghe giornate adatta alle regioni del Nord.</p> </body> </html>
P 65 K
Semi di Gigante Cipolla The Kelsae 2 - 6
  • Nuovo

Questa pianta ha frutti giganti
Semi di Cipolle Gigante Robinsons Mammoth 2 - 2

Semi di Cipolle Gigante...

Prezzo 2,00 € - SKU: P 65 RM
,
5/ 5
<!DOCTYPE html> <html> <head> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=UTF-8" /> </head> <body> <h2><strong>Semi di Cipolle Gigante Robinsons Mammoth</strong></h2> <h2><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per Pacchetto di 8 o 15 semi.</strong><strong><strong><br /></strong></strong></span></h2> <p>Siamo lieti di offrire questo seme confezionato da Robinsons. Questi semi sono di altissima qualità e sono ideali per spettacoli ed esposizioni. Questa cipolla ha elevati standard di vigore e uniformità e può crescere fino a oltre 2 kg di peso e 22 pollici di circonferenza. I robinson crescono per sapore e questa cipolla ha un sapore molto dolce.</p> </body> </html>
P 65 RM
Semi di Cipolle Gigante Robinsons Mammoth 2 - 2
  • Nuovo

Questa pianta è pianta medicinale

Consigliamo questa pianta! Abbiamo testato questa pianta.
Semi di AGLIO CINESE (Allium tuberosum)

Semi di AGLIO CINESE...

Prezzo 1,95 € - SKU: MHS 67
,
5/ 5
<!DOCTYPE html> <html> <head> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=UTF-8" /> </head> <body> <h2><strong>Semi di AGLIO CINESE (Allium tuberosum)</strong></h2> <h2><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per confezione da 50 (0,2 g) semi.</strong></span></h2> <p>(L’allium tuberosum)  detto aglio cinese o erba cipollina cinese in alcune zone dell’Italia, è una pianta bulbosa perenne della famiglia delle Liliaceae Cresce in zone incolte e prative è  un’erba aromatica perenne di cui si consumano le foglie fresche. Come il suo nome suggerisce, è originario dell’asia orientale, e è noto anche come aglio orientale o porro cinese. E’ simile alla più nota erba cipollina, anche nell’aroma, ma le sue foglie hanno una forma appiattita anzichè tubolare, con sezione a V Inoltre anche nei mesi autunnali quando l’erba cipollina va in quiescenza, l’aglio cinese rimane vitale e rigoglioso e è possibile raccoglierlo e usarlo fresco, anche se in quantità limitate.</p> <p><strong>Curiosità</strong></p> <p>le foglie di aglio cinese come quelli di  cipollina, vengono  utilizzata in cucina perché pur mantenendo l’aroma dell’aglio sono  molto più digeribili e non da problemi di alitosi.</p> <p><strong>Proprietà terapeutiche</strong></p> <p>Le foglie dell’erba cipollina cinese sono apprezzate per le loro proprietà stimolanti e depurative. Un pugno di Allium Tuberosum ha solo 30 calorie per 100 grammi. Nella medicina cinese, l’erba cipollina cinese e’ sono considerato un cibo yang. Come gli altri membri della famiglia di aglio e cipolla,  l’erba cipollina cinese aiuta la digestione e aiuta a promuovere il flusso di sangue,  previene la nausea ed aiuta le funzionalità renali.  Il potere rigenerante dell’olio che contiene è conosciuta fin dai tempi antichi,  quando l’erba cipollina veniva usata per guarire le ferite.</p> <p><strong>Uso in cucina</strong></p> <p>Viene usato in modo simile all’erba cipollina è molto spesso presente in associazione a uova, gamberi o maiale, nei ripieni dei ravioli cinesi E’  perfetto per insaporire moltissime ricette di origine asiatica, come la tempura giapponese, e spaghetti o riso saltati nel wok tipici di ricette cantonesi o tailandesi. Il suo aroma non si perde con cotture veloci, ed è ottimo anche in aggiunta a frittate e impasti per frittelle e crocchette. Con foglie abbastanza lunghe e resistenti, l’aglio cinese si presta a essere annodato, creando un simpatico effetto a pacchetto intorno ai cibi.</p> <p>N.B. Le proprietà terapeutiche sono inserite a scopo puramente indicativo,  per ogni uso specifico consultare obbligatoriamente un dottore.</p> </body> </html>
MHS 67
Semi di AGLIO CINESE (Allium tuberosum)
  • Nuovo
Semi di 'Erba cipollina"...

Semi di 'Erba cipollina"...

Prezzo 2,35 € - SKU: VE 190
,
5/ 5
<!DOCTYPE html> <html> <head> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=UTF-8" /> </head> <body> <h2><strong>Semi di 'Erba cipollina (Allium schoenoprasum L.)</strong></h2> <h2><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per Pacchetto di 1500 (2g), 7500 (10g) semi.</strong></span></h2> <div> <div>L'erba cipollina oltre ad essere apprezzata come aromatica è anche utilizzata come pianta ornamentale grazie alle sue foglie slanciate e alle sue caratteristiche infiorescenze. La ritroviamo spontanea in numerose parti d'Italia, soprattutto nelle zone umide e ricche di sostanza organica, fino a 2500 metri di altitudine.</div> <div>CLASSIFICAZIONE BOTANICA </div> <div>CARATTERISTICHE GENERALI</div> <div>L'erba cipollina, nome scientifico Allium schoenoprasum della famiglia delle Amarillidaceae, è una pianta perenne, bulbosa, frequente nei luoghi umidi, originaria delle zone temperate-fredde dell'Europa, dell'Asia e del nord America.</div> <div> </div> <div>Si tratta di una pianta alta fino a 25 cm che tende a formare dei grandi cespugli. E' provvista di un bulbo ovale avvolto da diverse tuniche di consistenza cartacea di colore bruno che a maturità risulta formato da numerosi bulbilli (spicchi) .</div> <div> </div> <div>Le foglie in numero di 3-4 per singola pianta sono di forma cilindrica, cave, prive di peli e guainanti alla base lo scapo fiorale. Sono molto aromatiche e se tagliate emanano un aroma simile a quello delle foglie della cipolla o del porro. Durante il periodo invernale si seccano per poi riemergere con l'arrivo dei primi caldi.</div> <div> </div> <div>I fiori, si formano alla sommità di un unico scapo fiorale che si erge nel centro delle foglie e raggiunge una altezza anche di 40 cm. I fiori sono ermafroditi, di colore dal rosa chiaro al rosa scuro e riuniti in infiorescenze apicali ad ombrella assumendo una forma globosa.</div> <div>Il frutto dell'erba cipollina è una capsula che sviluppa al suo interno 1-2 semi nerastri.</div> <div> </div> <div>TECNICA COLTURALE</div> <div>L'erba cipollina è rustica, poco esigente, che non richiede particolare attenzioni. Cresce bene sia nelle zone soleggiate che in quelle in leggera ombra.</div> <div> </div> <div>ANNAFFIATURA</div> <div>E' una pianta che va annaffiata abbondantemente soprattutto nel periodo estivo facendo attenzione a non lasciare ristagni idrici nel terreno.</div> <div> </div> <div>TIPO DI TERRENO - RINVASO</div> <div>Cresce bene un po' ovunque ma preferisce terreni freschi, leggeri, di medio impasto, sciolti e ben drenanti.</div> <div> </div> <div>CONCIMAZIONE</div> <div>Ogni anno, verso la fine dell'inverno, si interra del concime organico ben maturo che sarà sufficiente per tutta la stagione di crescita.</div> <div> </div> <div>FIORITURA</div> <div>L'erba cipollina fiorisce a partire dal mese di maggio.</div> <div> </div> <div>Se viene allevata come aromatica (quindi per l'utilizzo prevalente delle foglie), è preferibile eliminare i fiori non appena si formano per evitare che portino via eccessive sostanze nutritive alla pianta.</div> <div> </div> <div>MOLTIPLICAZIONE</div> <div>La moltiplicazione dell'erba cipollina può avvenire per seme ma principalmente per divisione della pianta, all'inizio dell'autunno, in ottobre. Si toglie la pianta dal terreno e si divide in 4-5 parti contenente ciascuna 4-5 bulbilli, a seconda delle dimensioni della pianta madre e ciascuna porzione si mette a dimora o in singoli vasetti o in piena terra a circa 30 cm di distanza l'una dall'altra.</div> <div> </div> <div>PARASSITI E MALATTIE</div> <div>Non è particolarmente soggetta ad attacchi parassitari.</div> <div> </div> <div>PROPRIETA' AROMATICHE</div> <div>L'erba cipollina, come tutte le piante appartenenti al genere allium, contiene l'alliina, una sostanza inodore che per azione dell'enzima alliinasi, che si libera con la rottura dei tessuti, trasforma l'alliina in allicina, un composto dal profumo pungente, il classico profumo di cipolla.</div> <div> </div> <div>Regno: Plantae </div> <div>Sottoregno: Tracheobionta (piante vascolari) </div> <div>Divisione: Magnoliophyta (ex Angiospermae)</div> <div>Classe: Liliopsida - (ex Monocotyledones)</div> <div>Subclasse: Liliidae </div> <div>Ordine:Asparagales </div> <div>Famiglia: Amaryllidaceae </div> <div>Genere: Allium </div> <div>Specie: Allium schoenoprasum L.</div> <div>Nomi comuni: Erba cipollina, Aglio ungherese, Aglio cipollino, Porro sottile, Cipolla porraia, Erba di provenza</div> </div> <div> <table cellspacing="0" cellpadding="0" border="1"> <tbody> <tr> <td colspan="2" width="100%" valign="top"> <p><span><strong>Sowing Instructions</strong></span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Propagation:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>Seeds</span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Pretreat:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>0</span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Stratification:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>0</span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Sowing Time:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>all year round </span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Sowing Depth:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>1 cm, Cover lightly with substrate</span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Sowing Mix:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>Coir or sowing mix + sand or perlite</span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Germination temperature:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>18-25 ° C</span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Location:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>bright + keep constantly moist not wet</span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Germination Time:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>1-2 weeks</span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong>Watering:</strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><span>Water regularly during the growing season</span></p> </td> </tr> <tr> <td valign="top" nowrap="nowrap"> <p><span><strong> </strong></span></p> </td> <td valign="top"> <p><br /><span><em>Copyright © 2012 Seeds Gallery - Saatgut Galerie - Galerija semena. </em><em>All Rights Reserved.</em></span></p> </td> </tr> </tbody> </table> </div> </body> </html>
VE 190 (2g)
Semi di 'Erba cipollina" (Allium Schoenoprasum)
  • Nuovo
Tedesche extra spicchi d'aglio Hardy 2.95 - 3

Tedesche extra spicchi...

Prezzo 2,95 € - SKU: P 416 GEH
,
5/ 5
<!DOCTYPE html> <html> <head> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=UTF-8" /> </head> <body> <h2><strong>Tedesche extra spicchi d'aglio Hardy</strong></h2> <h2><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per 10 spicchi d'aglio</strong></span></h2> <p>German Extra Hardy, è anche conosciuto come German White, Northern White e German Stiffneck è un aglio in porcellana grande, bello e ben formato. Sono tutti dello stesso aglio ma coltivati in posti diversi con nomi diversi. Il suo sapore è molto forte e robusto e rimane a lungo in bocca.</p> <p>Il peso medio di spicchi d'aglio 5-6 g.</p> <p>Dal punto di vista di un coltivatore, è una pianta verde scuro alta ed è un ottimo sopravvissuto, di solito cresce in salute e sembra essere in qualche modo resistente a molte delle malattie che possono colpire l'aglio. Originariamente proveniva dalla Germania, ma cresce bene in tutti i paesi.</p> <p>Essendo una porcellana, la tedesca Extra Hardy conserva a lungo una temperatura ambiente fredda per circa 9-10 mesi o più.</p> </body> </html>
P 416 GEH
Tedesche extra spicchi d'aglio Hardy 2.95 - 3
  • Nuovo
Oro nero - Spicchi Di Aglio Nero (Allium roseum)

Spicchi di Aglio Nero...

Prezzo 2,25 € - SKU: P 416
,
5/ 5
<!DOCTYPE html> <html> <head> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=UTF-8" /> </head> <body> <h2><span style="text-decoration: underline;"><strong><em>Oro nero - Spicchi Di Aglio Nero (Allium roseum)</em></strong></span></h2> <h3><span style="color: #fc0202;"><strong>Prezzo per Pacchetto di 5 Spicchi.</strong></span></h3> <p><span>Proprio come ogni pomodoro non è adatto per fare salse, quindi ogni aglio non è adatto per la fermentazione e la produzione di un aglio nero. Vi offriamo una varietà che proviene direttamente dal Giappone e l'unica varietà (pink Garlic allium roseum) da cui viene prodotto un vero Black Garlic.</span></p> <p><span>Anche se sembra complicato, il processo in sé non lo è. È necessario avere una temperatura compresa tra 60 e 80 gradi Celsius e un'umidità del 70%, in queste condizioni le testine vengono mantenute per 60-90 giorni.</span></p> <p><strong><span>Aglio nero: fermentato e buonissimo!</span></strong></p> <p><span>Dolce e, soprattutto digeribile, l’aglio nero è nato in Japan ma si sta diffondendo anche da noi, apprezzato dai gourmet.</span></p> <p><span>Spicchi color della pece, tenerissimi, dal gusto delicato: stiamo parlando dell'aglio nero, l'ultimo arrivato fra i super alimenti apprezzati dai gourmet come dai nutrizionisti.</span></p> <p><span>Si tratta di bulbi di aglio sottoposti a un particolare procedimento, che abbina fermentazione e ossidazione, durante il quale le "foglie" esterne si seccano, mentre gli spicchi assumono la colorazione e la consistenza che lo contraddistinguono.</span></p> <p><span>Nato agli inizi degli anni Duemila in Japan, patria dei cibi fermentati, si sta lentamente diffondendo anche in Occidente. Scopriamo perché.</span></p> <p><strong>Ingrediente portentoso</strong></p> <p><span>È noto che l'aglio, sia fresco che secco, abbia un sacco di proprietà, non solo gastronomiche. Se infatti il suo aroma è capace di dare una "spinta" al gusto di tante preparazioni, è anche risaputo che contiene nutrienti benefici per il sistema cardiovascolare e per combattere il colesterolo.</span></p> <p><span>Il risvolto della medaglia, non sempre gradito, è la sua scarsa digeribilità e gli effetti non proprio piacevoli sull'alito. Di questi è responsabile l'allicina, sostanza cui si devono le proprietà antibatteriche dell'aglio e il suo profumo caratteristico.</span></p> <p><span>La lavorazione cui è sottoposto il black allium riduce fortemente il contenuto di allicina ma mantiene inalterate e, anzi, potenzia le sue altre qualità, in particolare, il contenuto di antiossidanti e minerali (soprattutto fosforo e calcio).</span></p> <p><strong>Come valorizzare il suo sapore unico</strong></p> <p><span>Come effetto della fermentazione, si concentrano le note zuccherine del bulbo che diventa dolce, con un retrogusto che ricorda la liquirizia e la salsa di soia.</span></p> <p><span>Così, è possibile provarlo per rivisitazioni di grandi classici, dagli spaghetti aglio, olio e peperoncino al pesto, dalla bagna cauda all'aioli, la salsa - una sorta di "maionese" - diffusa nelle cucine provenzale e spagnola.</span></p> <p><span>In tutti i casi, il sentore di aglio resterà lievissimo e le preparazioni si arricchiranno di dolcezza e complessità aromatica. Cercate solo di non coprirlo con intingoli troppo saporiti, nei quali si "perderebbe", ma di usarlo il più possibile in purezza, abbinato al massimo a due o tre altri ingredienti.</span></p> <p><span>L'utilizzo è semplicissimo. Basta pelare lo spicchio (la pelle viene via con grande facilità) e sminuzzarlo o anche solo schiacciarlo con la lama del coltello usata di piatto: infatti, con la fermentazione avrà perso ogni fibrosità diventando morbidissimo, quasi cremoso.</span></p> <p><span>Attenzione alla cottura, se prevista, che deve essere a fuoco dolce: così, si scioglierà nel fondo, proprio come accade alle acciughe, senza assumere il retrogusto amarognolo dell'aglio bruciato.</span></p> <p><strong>Dove trovarlo e quanto costa</strong></p> <p><span>Molti diffuso nella natìa Japan e in altre cucine orientali, come quella thailandese, in Europa è stato "scoperto" da qualche anno in Gran Bretagna e, soprattutto, in Spagna, dove si produce su larga scala tanto che è comunemente venduto in molti supermercati.</span></p> <p><span>Da noi è ancora un prodotto di nicchia ma è possibile scovarlo nei negozi di specialità gastronomiche e in quelli di alimentazione naturale, oltreché in rete.</span></p> <p><span>Preferite quello di origine iberica, sicuramente di qualità superiore (e spesso anche biologico) rispetto a un prodotto che arrivi da paesi lontani come la Cina, e acquistate le teste intere, piuttosto che gli spicchi già pelati in barattolo che, non protetti dal loro involucro naturale, perdono più velocemente sapore e profumo.</span></p> <p><span>Punto dolente il prezzo, che può andare dai 9 ai 15 euro per 80-100 grammi, ovvero 2-3 teste, ognuna delle quali ha in genere fra 6 e 9 spicchi.</span></p> <p><span>Se si fa il paragone con l'aglio comune si vede che costa fino a dieci volte tanto. Anche se l'utilizzo è comunque diverso, più come una spezia che come un ortaggio, e un solo spicchio è capace di caratterizzare una pietanza per 4 persone.</span></p> <p><span>Di contro, ha un'ottima conservabilità: in un luogo fresco e asciutto (non in frigo, perché teme l'umidità) si mantiene morbido e fragrante per diversi mesi, tanto che sulle confezioni ha una scadenza di circa un anno.</span></p> <p><strong><span>DOPO AVER ACQUISTATO QUESTO PRODOTTO, TI INVIEREMO VIDEO LINK COME PUOI FARE FACILE NERO AGLIO A CASA PER SOLI 10 GIORNI!</span></strong></p> </body> </html>
P 416
Oro nero - Spicchi Di Aglio Nero (Allium roseum)
  • Nuovo
Semi di Aglio di Kashmiri...

Semi di Aglio di Kashmiri...

Prezzo 2,85 € - SKU: P 387
,
5/ 5
<!DOCTYPE html> <html> <head> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=UTF-8" /> </head> <body> <h2><strong>Semi di Aglio di Montagna di Neve - Aglio di Kashmiri (Allium schoenoprasum)</strong></h2> <h2><span style="color: #ff0000;"><strong>Il prezzo è per il pacchetto di 3 aglio.</strong></span></h2> <p>L'aglio Kashmiri ha una buccia dura, marrone dorato e sembra un singolo spicchio d'aglio. Ha una forma arrotondata e bulbosa con una porzione rigida e appiattita su un lato che arriva a un punto all'estremità della coda del chiodo di garofano. I piccoli chiodi di garofano singoli misurano da 1,5 a 4 centimetri di diametro. Gli strati esterni induriti formano una buccia protettiva per il bulbo mentre si sviluppa a temperature sotto lo zero. Il chiodo di garofano sotto è di un colore da bianco brillante a bianco crema e offre un sapore forte e pungente all'aglio senza l'acidità presente in altre varietà.</p> <p>L'aglio Kashmiri, noto anche in India come aglio dell'Himalaya o Jammu, è una rara varietà di Allium sativum a singolo chiodo di garofano. Conosciuto come aglio Snow Mountain ed Ek Pothi Lahsun in Hindi, viene raccolto solo una volta all'anno dalle alte quote dell'Himalaya ed è noto in tutta l'India per i suoi benefici per la salute. La ricerca ha dimostrato che l'aglio Kashmir è sette volte più potente dell'aglio commerciale, in termini di composti e proprietà benefiche.</p> <p>Valore nutrizionale<br />L'aglio Kashmir è una buona fonte di manganese, vitamine B6 e C, oltre a rame, selenio e fosforo. È anche una fonte di calcio e vitamina B1. L'aglio contiene gli enzimi alliina e alliinasi e si combina per formare l'allicina composta quando i chiodi di garofano vengono schiacciati o tritati. L'allicina è il composto che conferisce all'aglio il suo odore pungente e i suoi benefici per la salute. Ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antibatteriche.</p> <p>L'aglio Kashmiri può essere usato sia crudo che cotto. Per massimizzare le proprietà benefiche dell'aglio, schiacciarle o tritarle prima dell'uso. In India, l'aglio Kashmiri viene comunemente consumato crudo per i benefici per la salute. Le cosiddette "perle" vengono schiacciate e quindi deglutite, seguite da due bicchieri di acqua fresca. Usa l'aglio Kashmir in qualsiasi ricetta che richiede aglio. Utilizzare nel pesto e altre salse o salse. Aggiungi chiodi di garofano tritati a risotto, pasta o verdure saltate. Per evitare la muffa o il deterioramento, conservare l'aglio del Kashmir in un luogo fresco, asciutto e ben ventilato. Rimarrà fino a due mesi.</p> <p>Gli alpinisti che si arrampicavano sulle montagne himalayane dell'India settentrionale durante i tempi antichi hanno consumato aglio del Kashmir per aiutare a mantenere la circolazione sanguigna, aumentare la capacità di ossigeno e aumentare i livelli di energia. La varietà a chiodi di garofano singola è rinomata nelle pratiche ayurvediche ed è prescritta per le persone che soffrono di diabete, malattie cardiache, ipertensione e raffreddore.</p> <p>Geografia / Storia<br />L'aglio del Kashmir è originario delle montagne dell'Himalaya, in quello che oggi è Jammu e Kashmir. La regione si trova tra i paesi del Pakistan a ovest e il Tibet e la Cina a est ed è lo stato più settentrionale dell'India. L'aglio Kashmiri viene coltivato a 1.800 metri sul livello del mare in un clima con livelli di ossigeno estremamente bassi e condizioni difficili e innevate. È una delle poche piante che sopravviverà al freddo ambiente ad alta quota. L'aglio è nato non troppo lontano da questa regione, nell'attuale Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan. Si dice che l'aglio Kashmir sia una delle varietà più pure a causa della regione in cui viene coltivato e della mancanza di inquinanti industriali nel suolo. </p> </body> </html>
P 387
Semi di Aglio di Kashmiri (Allium schoenoprasum)
  • Nuovo